Ministero per i beni e le attività culturali

Menu
Sei in: Home / Musei / Liguria

Museo Archeologico di Chiavari - Palazzo Rocca

Chiavari

Il museo

Museo Archeologico di Chiavari – Palazzo Rocca

Il Museo, inaugurato nel 1985, è ospitato nei locali un tempo adibiti a scuderie di Palazzo Rocca (XVII sec.) nel centro storico di Chiavari e conserva reperti e testimonianze archeologiche provenienti dal territorio chiavarese.

L’esposizione museale tratta, in particolare, delle testimonianze archeologiche emerse nel corso delle indagini portate avanti a partire dalla metà del secolo scorso in Corso Millo. Qui, nel 1959, venne in luce un sepolcreto ad incinerazione risalente al VII secolo a.C. che rimane ancora oggi in Italia, una delle testimonianze più rilevanti della prima Età del Ferro.

Il sepolcreto con impianto monumentale si articolava in tre settori, all’interno dei quali 92 recinti sia circolari sia rettangolari racchiudevano le cosiddette “tombe a cassetta” che contenevano a volte una sepoltura singola, altre volte doppia ed in casi eccezionali plurima.

Le 126 tombe a cassetta contenevano le urne cinerarie con numerosi oggetti di corredo diversi ed emblematici a seconda del sesso e del ruolo sociale.

L’attribuzione a individui di genere femminile o maschile è ipotizzata sulla tipologia degli oggetti. I corredi femminili sono caratterizzati dalla presenza di oggetti di ornamento e da elementi del vestiario di bronzo d’oro e d’argento: bracciali, anelli, spille, orecchini, cinture e borchie.

I corredi maschili sono invece riconoscibili per la presenza di armi in ferro, per lo più lance, ma anche pugnali e coltelli.

Nelle tombe a cassetta spesso si ritrovano olle (contenitori per cibi), bicchieri e tazze probabilmente utilizzati durante le libagioni del rito funebre.

La monumentalità del sepolcreto e la ricchezza dei corredi della necropoli indica che a Chiavari dovesse vivere una comunità prospera e dedica ai commerci marittimi e terrestri.

Della continuità di questi scambi commerciali è testimonianza anche l’anfora vinaria etrusca datata intorno al 500 a.C. e proveniente da una nave naufragata nel Mar Ligure.

Negli strati sottostanti la necropoli fu rinvenuto un considerevole deposito costituito da frammenti di grandi contenitori ceramici, databile alle fasi finali dell’Età del Bronzo (tra XIII e X secolo a.C.); questi forniscono informazioni preziose sulla vita precedente alla realizzazione della necropoli quando in quest’area prospiciente il mare doveva essere presente un approdo nautico.

Completa l’esposizione museale la biblioteca specialistica di argomento archeologico che con un patrimonio di oltre 3000 volumi e riviste del settore offre supporto a studenti, ricercatori e studiosi.

Per sapere come accedere alla Biblioteca del MAC puoi consultare le FAQ.

staff

I servizi di fruizione, accoglienza e vigilanza sono garantiti da
Laura Bergamino
Sergio Cuneo
Marco Roberto Mortola
Fabiola Sivori
Marcello Emilio Tomassini
Teresa Uggetti

Il Museo, ospitato nelle antiche scuderie di Palazzo Rocca, espone le testimonianze portate alla luce nel corso degli scavi archeologici condotti a Chiavari e relative ad un approdo dell'Età del Bronzo ed alla monumentale necropoli della prima Età del Ferro con tombe a cassetta contenenti preziosi corredi.

Indirizzo

via Costaguta, 4
16043 Chiavari

Orari

Martedì-Sabato 9.00-14.00 e aperto anche la prima, terza e quinta Domenica di ogni mese

Informazioni

www.musei.liguria.beniculturali.it
pm-lig.museochiavari@beniculturali.it
Tel: 0185 320829
Chiusura: Lunedì
Intero: gratuito