Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

Menu
Sei in: Home / Struttura

Qual è il ruolo del Polo museale? Quali sono le sue funzioni? Come è organizzato e quali musei gestisce?

Mission

Il Polo museale regionale nasce nel 2014 con la riforma del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, con l’obiettivo di potenziare le attività di valorizzazione dei musei italiani.

Coordinato dalla Direzione generale Musei, il Polo museale è il punto di connessione tra centro e periferia: opera per favorire il dialogo tra enti statali e locali, tra realtà museali pubbliche e private, per la costruzione del sistema museale regionale.

Lavora per valorizzare e rendere fruibile la ricchezza culturale dei musei statali della propria regione.

Coordina risorse umane, tecnologiche e finanziarie al fine di offrire al pubblico attività culturali ed espositive, servizi di accoglienza ed educativi di qualità.

Sostiene la nascita di reti locali che coinvolgono diversi attori per lo sviluppo di itinerari culturali e la crescita dei territori in cui opera.

Funzioni

    • Cosa fa il Polo museale

      • 01 Guida e coordina i musei statali della regione

        Programma le attività di gestione, valorizzazione, comunicazione e promozione del sistema museale regionale, in stretto contatto con i direttori dei musei che coordina.

      • 02 Valorizza il patrimonio culturale

        Definisce strategie e obiettivi comuni di valorizzazione per la più ampia fruizione del patrimonio culturale e per la creazione di servizi museali integrati.

      • 03 Garantisce standard di qualità dei servizi

        Assicura elevati standard qualitativi nella gestione e comunicazione, nell'innovazione didattica e tecnologica, dei musei di propria competenza.

      • 04 Favorisce accordi di valorizzazione territoriale

        Collabora con enti statali e locali per la definizione di programmi e piani strategici di sviluppo culturale del territorio.

      • 05 Promuove itinerari culturali

        Lavora con gli enti e le istituzioni del territorio per l’integrazione di percorsi di fruizione e servizi in itinerari turistico-culturali.

      • 06 Incoraggia la partecipazione attiva

        Promuove e gestisce progetti di sensibilizzazione e campagne pubbliche di raccolta fondi a sostegno del patrimonio culturale.

      Direttore

      Serena Bertolucci
      Direttore

      +39 010 2710222

      Serena Bertolucci, Storica dell’Arte, dal 2015 è il Direttore del Polo Museale della Liguria e di Palazzo Reale di Genova. Ligure d’origine,  nata a Camogli, si è laureata con lode presso la Facoltà di lettere dell’Università di Genova, indirizzo storico-artistico, per poi diplomarsi con lode presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell’arte e delle arti minori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, con una tesi in Museologia/Museografia.

      Ha studiato e lavorato in Germania e negli Stati Uniti.

      Dal 1997 al 2006 è stata incaricata dal Ministero tedesco per l’educazione, la ricerca scientifica e la tecnologia della catalogazione e conservazione delle raccolte d’arte del centro italo tedesco per l’eccellenza europea Villa Vigoni (Como).

      Nel 2010 è stata nominata direttrice di Villa Carlotta, Museo e Giardino Botanico sul lago di Como, dove ha cominciato a lavorare dal 2004 come curatrice delle collezioni.

      Ha svolto docenze per corsi universitari e master in Italia e all’estero ed è autrice di numerose pubblicazioni.

      Scarica il cv

      Staff

  • Musei

    Il Polo Museale gestisce e coordina musei, gallerie, pinacoteche, aree e parchi archeologici, monumenti e palazzi storici di proprietà statale.

Territorio

Il territorio ligure ed il ruolo del Polo museale nella creazione di network e progetti di valorizzazione.

IL PATRIMONIO CULTURALE

Una lingua di terra lunga trecento chilometri e stretta tra i monti e il mare vi sorprenderà con il suo patrimonio di musei, castelli, fortezze e siti archeologici gestiti dal Polo museale: il racconto dell’uomo, dalla preistoria all’età moderna.

 

Il quattrocentesco Castello di San Terenzo faceva parte del sistema difensivo della Repubblica di Genova, a controllo della baia di Lerici.

Le due imponenti fortezze di Firmafede e di Castruccio Castracani, a Sarzana, sono parte del sistema fortificato mediceo. A Firmafede è ospitato il Museo delle Fortezze (MUdeF).

Il restaurato forte seicentesco San Giovanni, che domina il borgo murato di Finale Ligure, testimonianza del periodo di dominazione spagnola nella regione

Il forte settecentesco Santa Tecla, nel porto storico di Sanremo, edificato dai genovesi per controllare la popolazione sanremasca, poi adattato a carcere ed ora riaperto alla visita attraverso l’organizzazione di mostre ed eventi

L’area archeologica e il museo di Luni permettono di vedere i resti dell’antica Luna, città portuale romana dove veniva imbarcato il famoso marmo delle alpi Apuane.

La villa romana del Varignano Vecchio (Portovenere), consente di visitare i resti di una lussuosa residenza di campagna dove si conserva il più antico frantoio da olio della Liguria.

Il museo archeologico di Chiavari espone gli oggetti provenienti dalle sepolture di una ricca comunità di commercianti dell’età del ferro.

L’area archeologica di Ventimiglia con reperti di epoca romana e quella preistorica di Balzi Rossi che, con il museo e le sue grotte, offre testimonianze uniche della  presenza umana a partire da 210.000 anni fa.

La Villa Rosa ad Altare, di gusto liberty, che ospita il Museo dell’arte vetraria altarese, i cui statuti risalgono al XV secolo. La collezione è costituita da opere che vanno dal XVII sec. ai giorni nostri.

 

ITINERARI PROPOSTI

Alcuni itinerari di interesse turistico, artistico e storico che riguardano istituti e luoghi del Polo Museale della Liguria

Scarica qui la mappa del percorso della Strada Beretta fino a Bormida, realizzata dall’Associazione Centro Storico di Finale.

IL POLO MUSEALE

La nascita dei Poli museali è una delle principali novità introdotte nel 2014 con la riforma del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Descrivere il ruolo del Polo per le attività di valorizzazione dei musei statali, la creazione di un sistema museale regionale e il dialogo con altre istituzioni pubbliche e private del territorio.

NORMATIVA E TESTI DI RIFERIMENTO

Nel 2014, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha introdotto grandi novità nell’organizzazione del sistema museale italiano, definendo la missione dei musei e nuove modalità di gestione. Per saperne di più si può consultare la sezione dedicata sul sito della Direzione generale Musei.

Testi di riferimento a livello internazionale:

Torna sopra