Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo

Menu
Sei in: Home / Eventi / Notifiche

Matrimoni al Varignano

Da marzo 2021 sarà possibile sposarsi presso l’antica Villa romana del Varignano, a seguito dell’accordo con il Comune di Portovenere. Il sito, ricco di storia e di fascino, si trova in un’insenatura tra colline ricoperte di olivi.

Il sito conserva i resti di una villa romana, in origine affacciata sul mare, e quelli del più antico frantoio oleario della regione; sarà quindi possibile pronunciare il proprio sì in una cornice che unisce il valore culturale alla bellezza del paesaggio, un’insenatura racchiusa tra pendii collinari fitti di olivi.

Gli spazi destinati alle celebrazioni sono quello dell’antico frantoio (coperto da un’ampia tettoia), o del cortile all’ingresso e della relativa piana con gli olivi; in caso di maltempo è disponibile anche una soluzione al coperto, all’interno dell’ampia cisterna romana.

Per gli spazi all’aperto è prevista una capienza massima di 100 persone, che si dimezza nello spazio al chiuso. A seguito della normativa anti contagio da Covid-19 i numeri saranno ridotti: sono consentite 26 persone nella cisterna e potranno essere concordate quelle per gli spazi all’aperto.

Per l’utilizzo dell’area per la celebrazione di matrimoni e unioni civili è richiesto un versamento di 250 €, cifra che non subisce variazioni a seconda della residenza.  

Vista la particolarità del sito, si invita ad effettuare preventivamente un sopralluogo (Via agli scavi romani, località Le Grazie – Portovenere).

Gli interessati possono verificare preventivamente la disponibilità dell’ufficiale celebrante rivolgendosi al Comune di Portovenere recandosi presso l’Ufficio di Stato Civile, dal lunedì al sabato, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 (non è necessaria la prenotazione); in alternativa è possibile utilizzare i seguenti contatti: tel. 0187/794850, mail: demografici@comune.portovenere.sp.it.

Dopo tale passaggio, si potrà contattare la responsabile della Villa romana scrivendo a marcella.mancusi@beniculturali.it o telefonare allo 0187.669168 per verificare anche la disponibilità della struttura.